MateraGrumentum - Petraglia a MS24.it: "Serve un bagno di umiltà. Qualcosa da rivedere subito"

Scritto da Roberto Chito  | 
Il presidente Antonio Petraglia, FOTO: MATERASPORT24.IT

"Una squadra del nostro calibro non può giocare in questo modo e subire una sconfitta di queste dimensioni. Il Montescaglioso è una bella squadra, ma onestamente ce la potevamo fare a portare a casa i tre punti. La partita l’abbiamo sempre fatta noi nel primo tempo anche se eravamo sotto 2-1. Stesso discorso ad inizio ripresa. È mancato quel carattere che serve in questi casi". È l’analisi che Antonio Petraglia fa a MateraSport24.it subito dopo la sconfitta di Montescaglioso.

"È stata una giornata storta che ci siamo andati a cercare da soli. Abbiamo regalato il primo gol, però nel primo tempo non abbiamo fatto male. Però, sono diretto: credo che sia stato un errore togliere Mastroberti che stava dando un ottimo apporto sulla fascia. In questo modo abbiamo regalato loro un giocatore sulla fascia. Perché Dimatera ha caratteristiche diverse, è un trequartista. Nonostante ciò, anche lui ha giocato bene. Però, sul 2-1 abbiamo sfiorato diverse volte il pareggio e colpito anche un palo e una traversa. Non ci è girata bene in questo caso", continua il presidente dei biancoazzurri sul match di questo pomeriggio.

Petraglia, poi, prosegue la sua analisi: "Il campionato diventa complicato se lo interpretiamo nel modo sbagliato. A Montescaglioso abbiamo visto una squadra che tecnicamente è inferiore alla nostra ma che con voglia e carattere è riuscita a portare a casa la partita. Al di là delle doti tecniche, serve anche altro. Questo brutto ko ci fa riflettere e far fare a tutti un bel bagno di umiltà. Secondo me dobbiamo rivedere qualcosa. A questa squadra sembra che manca qualcosa".

Sicuramente uno degli episodi che hanno pesato sul 2-1 è stata l’espulsione di Lacarra. Un episodio che ad un giocatore della sua esperienza non si può perdonare, come sottolinea Petraglia: "Non doveva succedere. La chiave di volta è stata l’espulsione di Lacarra. Era l’unico modo nel quale il Montescaglioso poteva colpirci come ha fatto. Purtroppo è andata così".