Fc Matera - Sostenibilità e progettualità davanti a tutto: ma non sarà un’annata da comparsa per i biancoazzurri

Scritto da Roberto Chito  | 
I tifosi biancoazzurri, FOTO: MATERASPORT24.IT

Più chiaro di così, non si può. Dal quartier generale biancoazzurro sono arrivate importanti dichiarazioni in questi ultimi giorni. O meglio, nelle ultime settimane. Perché la doppia intervista che il presidente Petraglia ha concesso a MateraSport24.it, è stata utile per poter chiarire diversi aspetti. Gli ha subito fatto eco il neo direttore sportivo Riccardo Bolzan, al quale è stato completamente affidato il progetto di costruire il nuovo Matera per disputare il difficile ma prestigioso campionato di Serie D. un messaggio importante, o meglio fondamentale è stato quello del budget.

Il capitale sociale che il presidente Petraglia ha messo nelle mani del ds Bolzan è sicuramente importante, come ha ammesso lo stesso numero uno biancoazzurro. Un budget per poter disputare un buon campionato, anche se al momento è difficile poter dire quale sarà l’obiettivo da raggiungere. Una cosa è chiara: non sarà un Matera da salvezza, avvinghiato nel cercare punticini qua e là per potersi mettere a distanza di sicurezza sulla zona rossa il prima possibile. Non ci sarebbe stato nulla di male partire in questo modo, soprattutto dopo anni in cui a Matera si è assistito a categorie regionali. Il nuovo corso, invece, si apre nel pieno rispetto della sostenibilità e della progettualità. Il business plan del presidente Petraglia non tiene conto di nessuna potenziale sponsorizzazione o di abbonamenti venduti. Un modo per poter assicurare al Football Club Matera piena stabilità da luglio a maggio prossimo, quando finirà la stagione.

Ennesimo segnale importante da parte di una società che sta cercando di risvegliare l’entusiasmo della piazza materana, e soprattutto non illuderla con false speranze o promosse. Finora si è deciso di avere un profilo basso, facendo parlare i fatti. E l’appuntamento con la Serie D è il giusto monito per poter far conoscere alla Città tutta il nuovo corso biancoazzurro. Attraverso una sostenibilità ed un budget che non deve essere sforato. Parole chiare quelle del presidente Petraglia e soprattutto del direttore sportivo Bolzan che ha affermato di voler allestire il miglior Matera possibile, nel rispetto del budget a disposizione. Anche perché, il neo ds biancoazzurro a Nocera Inferiore ha costruito squadre da medio-alta classifica con risorse finanziare non proprio enormi.

Al momento, più che il singolo obiettivo, conta la progettualità e far di tutto affinché il Football Club Matera possa durare il più a lungo possibile, a prescindere da categoria e obiettivi. questo deve essere il primo passo. Perché fare il passo più lungo della gamba può essere controproducente. Lo sa bene un esperto di finanza come il presidente Petraglia che ha comunque messo a disposizione un buon budget per permettere al Matera di vivere un campionato da protagonista, in grado di divertire e far divertire. Al di là poi, di quella che potrà essere la casella occupata a maggio. Con la consapevolezza che sarà il primo passo verso un progetto destinato a durare a lungo.