Fc Matera - La partita: Russo firma il pari. Rammarico per la chance nel finale: è una grande risposta dei biancoazzurri

Scritto da Roberto Chito  | 
La squadra biancoazzurra, FOTO: FEDERICO LONGO

Vittoria sfiorata. Il Matera con Russo, riesce a trovare un ottimo pareggio che permette ai biancoazzurri di guadagnare un ottimo punto. Sì, perché il Matera sfiora la vittoria nel finale con la punizione di Bottalico che per poco non beffa il portiere. Nonostante tutte le assenze è sicuramente un Matera vivo, che va oltre l'emergenza e sfiora la vittoria. Alla fine il pareggio muove la classifica ed interrompe la serie di tre sconfitte consecutive che aveva creato un po' di malumore nell'ambiente. Il trittico comincia con un buon punto. Il Matera ferma un Gravina ostico e soprattutto porta a casa delle ottime risposte dal punto di vista di gioco e carattere.

Partita molto tattica anche se il ghiaccio lo rompe il Gravina al 10'. È Goretta che trova l'incornata ma Pozzer risponde presente deviando in corner. Gialloblu che continuano a premere. Qualche minuto dopo, i biancoazzurri rischiano di farsi del male da soli. È Demoleon che intercettando un cross di Chacon per poco non beffa Pozzer: palla in corner. Il Matera, però, alla lunga cresce. Alla squadra di Finamore manca soprattutto l'ultimo passaggio. Primo spunto importante al 24' con Cum che approfitta di un errore avversario e da posizione piuttosto defilata ci prova: palla a lato. Gravina che non riesce più a rendersi pericoloso e Matera che preme. Al 35' è Iaccarino che pesca Ferrara che scappa via. Contatto evidente in area, con l’attaccante che viene clamorosamente atterrato, ma l’arbitro lascia proseguire Biancoazzurri pericolosi quattro minuti dopo.

Da corner di Bottalico è Russo che prova l'incornata: palla di pochissimo alta. Ultima emozione di un primo tempo che comunque ha visto la squadra di Finamore provarci in diverse occasioni. Nella ripresa, invece, si pensa l’arbitro Zangara a movimentare il tutto. Al 6’ sortita gialloblu: Goretta cade in area e il direttore di gara fischia rigore. Dal dischetto, è sempre il numero 9 a segnare, nonostante Pozzer intuisce. Partita che cambia con il Gravina che arretra e il Matera che prova a rispondere. I biancoazzurri riescono a rendersi pericolosi al 28’ quando Ferrara da posizione defilata si inventa una grande giocata: Mascolo devia, ma nessuno è pronto ad insaccare.

La squadra di Finamore prende coraggio e poco dopo la mezzora trova il pareggio. Lo fa con un’altra grande giocata di Russo che si beve la difesa avversaria e beffa anche Mascolo. Il Matera così, tiene bene il campo con il Gravina non crea particolari pericoli. Il rimpianto, è tutto nel finale. Punizione di Bottalico: Mascolo cincischia con il pallone e in due tempi blocca sulla linea. Buon punto per ripartire anche se la prestazione è stata davvero d’applausi.

    

IL TABELLINO

Matera-Gravina 1-1

Reti: al 7’st Goretta (G) su rigore, al 31’st Russo (M).

Matera (3-5-2): Pozzer, Hysaj, Vicente, Demoleon, Iaccarino, Russo (dal 42’st Manu), Bottalico, Zielski, Cum, Gjuci (dal 21’st Tiganj), Ferrara (dal 37’st Orefice). A disposizione: Demalija, Sellitti, Montanino, Di Stefano, Briglia, Donose. Allenatore: Finamore.

Gravina (3-5-2): Mascolo, Parisi, Sanzone, Ligorio (dal 34ìst Magnavita), Kharmoud, Coppola, Bruno (dal 26’st Gambicchia), Chacon, Galardi (dal 24’st Romano), Gonella (dal 1’st Tommasone), Goretta (dal 28’st Dragutinovic). A disposizione: Vicino, Romano, Tommasone, Perrelli, Mubania, Rosini. Allenatore: Summa.

Arbitro: Zangara di Catanzaro

Assistenti: Marucci di Rossano e Gigliotti di Lamezia Terme.

Note: Giornata timidamente soleggiata sulla Città dei Sassi. Terreno di gioco in condizioni precarie. Ammoniti: Goretta, Kharamoud e Sanzone per il Gravina. Angoli: 9-5 per il Matera. Recupero: 1’ primo tempo e 4’ secondo tempo. Spettatori: 600 circa con un centinaio dei quali provenienti da Gravina.