Cmb Matera - Arriva il tris: messo ko anche Mantova. Biancoazzurri in zona play off adesso. La cronaca

Scritto da Roberto Chito  | 

L'esultanza dei biancoazzurri, FOTO: CMBFUTSALTEAM.IT

Tutto perfetto, primo e secondo tempo. Con un’ottima prova, il Cmb Matera porta a casa altri tre punti fondamentali per il proprio campionato e allunga a tre la serie di vittorie consecutive, quattro i risultati utili di fila. Il 3-0 al Mantova è la dimostrazione che la squadra di Nitti sta davvero vivendo un ottimo momento. Le reti di Wilde nel primo tempo e di Cesaroni e Bizjak nella ripresa, consegnano ai biancoazzurri altri tre punti per balzare al sesto posto e allungare a più nove sulla zona rossa.

È il Cmb Matera che parte subito forte. Neto avvia il contropiede dei suoi: palla per Wilde che viene fermato da Sovalainen. Ma è ancora il 13 biancoazzurro che pesca Well e ci prova: ancora una volta, il portiere ospite si supera. Cmb Matera che continua l’ottimo momento. Gran pallone di Pulvirenti per Bizjak che tutto solo perde lucidità e calcia a lato. Poco dopo è Weber che avvia l’azione dei suoi, serve Galliani ma ancora una volta Sovalainen devia. Mantova prova a farsi vedere dalle parti di Weber ma non riesce mai a colpire. L’unica occasione capita sui piedi di Kuraja che ci prova dalla distanza: palla di pochissimo fuori. La partita, però, la fanno sempre i biancoazzurri. Wilde trova un ottimo suggerimento per Well che ci prova: Sovalainen ancora una volta si supera. Il portiere mantovano, però, deve arrendersi al 10’47” quando i biancoazzurri la sbloccano.

Ottimo pallone per Wilde che fa partire una conclusione che nemmeno Sovalainen può intuire. La risposta del Mantova è affidata ad una giocata personale di Petrovic che beffa Neto ma non Weber che devia. Poi è Suton che ci prova con una conclusione improvvisa: l’estremo difensore biancoazzurro devia in corner. Alla seconda battuta, è Suton che manda di poco a lato. Il finale di tempo, però, è tutto per i biancoazzurri che vorrebbero anche raddoppiare. Santos recupera palla e fa tutto da solo: conclusione di poco alta sopra la traversa. Infine, ci prova Well a botta sicura: ancora miracolo di Sovalainen. Nella ripresa, il Mantova spinge un po’ di più. L’errore di Santos favorisce Bueno che ci prova: no di Weber.

Poi ci prova Titon con una doppia occasione: l’estremo difensore biancoazzurro con un doppio intervento chiude la sua porta. Il Cmb Matera, però, ha subito l’occasione per raddoppiare: è Well che ci prova con una botta sicura, Titon salva sulla linea. Lombardi che ci riprovano con Bueno che in piena area viene murato da Weber. Poi, Gaspar manda di poco a lato. Biancoazzurri che si fanno pericolosi su punizione. Wilde serve Neto che viene chiuso, ci prova Cesaroni ma Savolainen compie un miracolo. Ma poco dopo il 10’ l’estremo difensore ospite deve nuovamente arrendersi. Grandissima azione di Neto che fa tutto da solo: prova a piazzarla ma Savolainen devia, Cesaroni è lì e non fallisce il tap-in.

Sotto 2-0 il Mantova prova il tutto per tutto per riaprirla. Grande chance in un tre contro uno, Hrkac ci prova, miracolo di Weber con Cesaroni che poi chiude in corner. La partita, però, viene chiusa proprio dai biancoazzurri che al 12’54” firmano il colpo de ko. Pulvirenti fa tutto da solo, dall’out vince un duello e mette palla al centro: Bizjak tutto solo stampa in rete. È il 3-0 della sicurezza per i biancoazzurri che amministrano semplicemente. Mantova ci prova con il portiere di movimento per riaprire una partita già chiusa. Poche minacce dalle parti di Weber che comunque si fa trovare pronto. Neto perfetto in difesa e terza vittoria consecutiva che non viene mai messa in discussione.

           

IL TABELLINO

CMB MATERA-MANTOVA 3-0

RETI: al 10’47” pt Wilde (CM), al 10’03” st Cesaroni (CM), al 12’54” st Bizjak (CM).

CMB MATERA: Weber, Neto, Well, Wilde, Cesaroni, Strippoli, Nucera, Galliani, Pulvirenti, Santos, Perrucci, Arvonio, Bizjak, Rocha. Allenatore: Nitti.

MANTOVA: Sovalainen, Suton, Hrkac, Petrov, Kuraja, Solosi, Carletti, Gumeniuk, Bueno, Rondelli, Gaspar, Micheletto, Titon, Ganzetti. Allenatore: Despotovic.

ARBITRI: Di Nicola di Pescara e Mazzone di Imola.

CRONOMETRISTA: Dimundo di Molfetta.

AMMONITI: Galliani per il Cmb Matera e Titon per il Mantova.