Fc Matera - Petraglia a MS24.it: "Meritavamo i tre punti, ce la giochiamo contro tutti. Il mercato? Ho le idee chiare"

Scritto da Roberto Chito  | 
Il presidente Antonio Petraglia, FOTO: SANDRO VEGLIA

“Direi che il bicchiere è sicuramente mezzo pieno. Ci siamo andati a prendere un ottimo punto in trasferta contro una squadra che ha un ottimo potenziale e che è stata costruita con ambizioni di vertice. Dunque, direi che ci possiamo ritenere soddisfatti del risultato portato a casa”, sono le parole del presidente Antonio Petraglia che a MateraSport24.it fa il punto della situazione dopo il pareggio conquistato contro l’Afragolese nel pomeriggio.

“Oggi ho visto un Matera con grande personalità. Una squadra che va in vantaggio meritatamente e che poi si fa raggiungere. Purtroppo siamo andati anche in svantaggio per un errore del nostro portiere. Poi, si è visto lo straordinario carisma di questa squadra che ci ha permesso di recuperare il risultato. Se oggi c’era una squadra che poteva vincere, quella era il Matera. Un po’ come accaduto la scorsa settimana contro la Team Altamura. Sicuramente si tratta di un buon punto anche se la strada è ancora lunga”, continua il massimo dirigente del club biancoazzurro sulla prova di questo pomeriggio.

Serie positiva che continua e arriva a quota sei: “È un Matera che se la gioca contro tutti. Purtroppo, anche oggi eravamo rimaneggiati in difesa. Era assente il capitano Figliomeni, figura di grande carisma per tutta la squadra. Assenze alle quali cercheremo di sopperire con l’apertura del mercato. Non possiamo continuare con soluzioni adattate. Oggi, avevamo Vicente e Montanino adattati là dietro. E non possiamo permetterci di rinunciare a questi giocatori nelle loro zone del campo”.

Il mercato partirà ufficialmente giovedì ma già da domenica cominciano le operazioni. E su cosa serve al Matera, Petraglia è davvero chiaro: “Sicuramente ho le idee chiare. Ovviamente ci sono delle priorità. Questa è sicuramente la difesa. Da domani parte il mercato e questo Matera non va rivoluzionato ma rinforzato, e in maniera chirurgica. Non ci saranno rivoluzioni perché comunque la squadra è molto buona”.