La pensiamo così - Cmb Matera, un'altra pagina triste di una Città che proprio non riesce a trovare la svolta definitiva

Scritto da Roberto Chito  | 
Il presidente Rocco Auletta, FOTO: PAOLA LIBRALATO

Un’altra grande occasione persa da parte del mondo istituzionale e imprenditoriale materano. Come spesso accade, dopo due-tre anni a buoni livelli di alcune realtà sportive, c’è sempre la parola fine. Questa arriva fra l’indifferenza totale di tutto il mondo della Città dei Sassi che ancora ammaliata dal titolo di Capitale europea della Cultura non è ancora tornata sulla terra, comprendendo che anche lo sport dà lustro alla città. Oggi tocca al Cmb Matera dire addio. Si saluta la Serie A di futsal, uno sport magari non così famoso e conosciuto come il calcio, il basket e il volley.

Però, pur sempre uno sport che disputava la massima categoria nazionale e che in queste stagioni ha regalato non poche soddisfazioni a tutta la Città dei Sassi. Perché l’arrivo del Cmb a Matera ha rappresentato un punto davvero importante del progetto del presidente Auletta. Qui, però, ci sono state promesse e nulla più. Promesse disattese e mai mantenute. Perché la Tensostruttura doveva essere messa a norma. Si è avuta una stagione sportiva per farlo. E anche un anno solare. Ma nulla si è mosso. L’amministrazione Bennardi ha lasciato tutto com’era, tanto il team aveva deciso di giocare a Policoro e per loro il problema era risolto. Quello delle strutture nella Città dei Sassi è un tema che nessuna amministrazione comunale ha voluto davvero affrontare, e soprattutto risolvere.

Però, meglio non uscire fuori tema e pensare all’occasione persa della Città dei Sassi con il futsal. Con la bandiera bianca del team materano, ci perde tutta la città. Ancora una volta lo sport viene visto come un problema, non come una risorsa. È davvero difficile capire come mai una città che si è affacciata all’Europa e al Mondo intero, ancora oggi non riesce a svoltare sotto questo punto di vista. Si è sempre bravi quando bisogna apparire, ma nessuno c’è quando bisogna risolvere i problemi. Oggi, il Cmb Matera dice la parola fine.

Probabilmente il club lascerà la Città dei Sassi per tornare a Grassano o Salandra, lasciando Matera senza un club di futsal dopo che Futura Matera e Real Team Matera hanno deciso di sposare il progetto di Auletta alcune stagioni fa. Storia di una grande occasione persa, l’ennesima per la città. Però, d’altra parte c’è anche chi tirerà un sospiro di sollievo perché avrà un problema in meno sulla propria scrivania da domani. E questa, sinceramente, è la cosa più triste di tutta la storia.