Fc Matera - Siamo a metà girone d'andata: imperativo uscire dalla zona rossa. Le aspettative fanno spazio alla realtà

Scritto da Roberto Chito  | 
La squadra biancoazzurra, FOTO: SANDRO VEGLIA

Qualche punto in più era lecito aspettarselo. Soprattutto per le aspettative di inizio stagione. Certo, da subito era chiaro che il Matera non avrebbe lottato per vincere il campionato. Era chiaro che gli obiettivi erano quelli di poter disputare un campionato importante, ma non per la salvezza. Magari, qualcuno sognava di ambire anche a qualche posizione play off. Ovviamente, siamo appena alla nona giornata di campionato e di fronte ce ne sono davvero tante altre. Però, è pur vero che bisogna guardare in faccia la realtà e comprendere che questo inizio di campionato del Matera è stato davvero difficoltoso.

La vittoria di Molfetta, peraltro unica in nove partite, ha un po’ illuso tutti. Certo la bella prova contro i biancorossi aveva fatto pensare che questo Matera potesse giocarsela davvero per qualcosa in più della salvezza. Purtroppo, le tre sconfitte consecutive e il momento nero trascorso dopo il ko contro il Bitonto hanno portato la vera realtà: al momento, questa squadra deve cercare di uscire il prima possibile dalle sabbie mobili della classifica. Bisogna lottare in tutti i modi per poter abbondonare la zona play out e scrollarsi di dosso il fatto di non riuscire più a vincere da ben otto partite. Se poi guardiamo il calendario, la missione sembra essere davvero proibitiva. I pareggi ottenuti contro Casarano e Martina, però, dimostrano che in questo campionato sul campo, si può far punti contro tutti. Un inizio girone d’andata nel quale i biancoazzurri sono incappati anche in cinque sconfitte.

Nardò, Gladiator, Cavese, Bitonto e Francavilla hanno avuto ragione del Matera che comunque dall’arrivo di Ciullo ha trovato continuità di risultati. I due punti messi in cascina rappresentano un ottimo viatico per poter proseguire il cammino. Adesso, con le altre otto partite che i biancoazzurri si troveranno di fronte, occorrerà far risultato il più possibile. La fortuna è che mai come in questo Girone H davvero equilibrato e dove la linea di equilibrio è davvero sottile, il pareggio può fare la differenza. Il peso maggiore, però, lo portano i tre punti. Il Matera è chiamato a tornare alla vittoria il prima possibile. Ovviamente, guardando la difficoltà del calendario, anche mettere insieme punto su punto non sarebbe male.

Con l’obiettivo di arrivare a dicembre nel migliore dei modi per poter correggere alcuni errori in fase di mercato. Anche se al momento, la priorità assoluta è quella di recuperare tutti gli infortunati. E magari, con l’organico al completo si può pensare ad uno scenario diverso. La realtà, però, rispetto alle speranze di inizio stagione è diverso: l’obiettivo è quello di abbandonare il prima possibile il penultimo posto e di risalire la china, uscendo dalla zona rossa e magari programmando un proseguo di stagione un po’ più tranquillo.