MotoGP, mazzata per Bagnaia: e Marquez gongola con Acosta

Marquez e Acosta sorridono come non mai: c’entra Bagnaia e la possibilità di concorrere allo scettro di re indiscusso della MotoGP

I due piloti spagnoli sono già due grandi protagonisti del mondo del motociclismo. Marc Marquez ha una storia da campione e Pedro Acosta si vuole imporre il prima possibile come nuovo fuoriclasse. Entrambi, anche se in modo diverso, possono quindi puntare a dominare.

Per Marquez, il desiderio è quello di tornare ai livelli di un tempo, mentre per Acosta sembra arrivato il momento di emanciparsi dal ruolo di giovane talento o promessa.

Acosta e Marquez provano a spodestare Bagnaia
Le prospettive di Acosta e Marquez in MotoGP (LaPresse) – materasport24.it

Da un lato abbiamo un pluricampione nella classe MotoGP, uno che ha già otto titoli da poter lucidare. E dall’altro lato c’è Acosta, più giovane meno titolato, ma da subito in grado di stupire tutti con prestazioni di livello e con la sua maturità abbinata a istinto e spregiudicatezza (c’è anche da dire che nel suo primo anno da rookie ha subito vinto un titolo Moto3).

Per entrambi si prospettano importanti novità. Quasi tutta la MotoGP è in scadenza di contratto. E fra i molti piloti che dovranno negoziare nuovi contratti c’è anche Pedro Acosta. Red Bull GASGAS Tech3 lo prese mettendogli nel contratto un’opzione per poter poi correre con KTM, la squadra ufficiale della casa austriaca.

Acosta e Marquez pronti a spodestare Pecco: lo scenario

Eppure non è detto che il giovane spagnolo possa davvero passare a KTM. Di sicuro il ragazzo punta a fare il salto di qualità nella prossima stagione e il mondo KTM si fida di lui. Ma, l’opzione più probabile è che continui con GASGAS.

Se il ragazzo dovesse voler mirare a qualcosa in più, potrebbe legarsi anche al team Gresini Racing. Per prendere magari il posto di Marc Marquez, che in tanti danno presto nel team ufficiale Ducati.

Acosta pronto al grande salto
Acosta in sella (LaPresse) – materasport24.it

Pare che anche Yamaha e Honda stiano valutando la possibilità di discutere con Acosta. Probabilmente KTM lo convincerà a restare, promettendogli una promozione, se non istantanea, comunque veloce. Nel caso in cui, però, Acosta passasse a Gresini, per Bagnaia potrebbero cominciare i problemi.

Marquez potrebbe passare nel team ufficiale e Acosta potrebbe correre con Gresini: una prospettiva che di certo innervosisce Becco e che rende più movimentato il mondo della MotoGP.

Il campione del mondo italiano in Moto2 nel 2018 e vincitore del titolo mondiale in MotoGP nel 2022 e 2023 è ancora uno dei piloti più forti della sua generazione, ma dovrà difendersi da chi vuole spodestarlo.

Impostazioni privacy