Nuovo video Schumacher: si resta senza parole

Video da brividi, ancora Michael Schumacher a lasciare i tifosi senza parole: le immagini dicono proprio tutto

Michael Schumacher ha scritto pagine irripetibili della storia della Formula 1. Il sette volte campione del mondo,si è ritirato nel 2012 dopo un’amara parentesi durata due anni con la McLaren Mercedes.

Schumacher da record: il video lascia senza parole
Pazzesco Schumacher: ricordo senza precedenti (LaPresse) – Materasport24.it

Da allora molto è cambiato ed i suoi fan, soprattutto quelli della Ferrari che gli devono grandissime soddisfazioni, lo sanno bene. Era il 29 dicembre 2013 e Michael, con la famiglia, era in vacanza in montagna. La caduta dagli sci sulle nevi di Meribel, i soccorsi che gli salvarono la vita. Da allora è un uomo diverso ed in pochi conoscono le sue reali condizioni di salute. A questo punto, però, ci si rivolge al passato.

Perché i 5 mondiali piloti conquistati con la Scuderia di Maranello sono un ricordo dolcissimo a cui gli appassionati non riescono proprio a dimenticare. Un pilota unico che con il suo carisma è stato in grado di riportare la ‘Rossa’ sul tetto del mondo dopo 21 anni di attesa.

91 GP vinti, 155 podi, 68 pole position e 1566 punti ottenuti: qualcosa di soprannaturale. Intanto ci si chiede se e quando arriveranno novità sul suo stato di salute, con la moglie Corinna che non si è mai sbottonata del tutto a riguardo.

Intanto, come spesso accade, le sue gesta continuano a rivivere e così quel giorno meraviglioso, uno dei tanti, ha trovato nuova vita: il video è fantastico.

Schumacher al photofinish: ricordo da brividi

Non è un mistero che dopo tanti anni ancora oggi la carriera di Michael Schumacher sia oggetto di stima, foriera di gioie di cui soprattutto i tifosi della Ferrari hanno potuto giovare nel corso di un passato non troppo lontano.

E così si ritorna al Gran Premio d’Italia, era il 2003. Nonostante un duello serrato con Juan Pablo Montoya quell’anno Schumi conquisterà il suo quarto mondiale con la Ferrari, il sesto in carriera. Ma oggetto del video è la sessione di qualifica che vide il tedesco lottare fino all’ultimo millesimo con il rivale dell’epoca, appunto il colombiano Montoya.

Il giro del ‘Kaiser’ fu davvero irripetibile e, nonostante una grande prestazione del pilota della BMW Williams, a partire dalla pole position in quel GP fu proprio Michael. Appena 51 millesimi di vantaggio: terzo tempo per il suo compagno di squadra, Rubens Barrichello.

Con i pneumatici Bridgestone il ferrarista vinse la gara della domenica davanti a Montoya e allo stesso Barrichello, in una giornata storica che portò punti preziosi anche per la conquista del titolo costruttori.

Impostazioni privacy