Tutto fatto, ribaltone diritti tv: DAZN e Sky firmano

Dai diritti tv alla visione delle partite, continuano i cambiamenti per lo sport italiano: è arrivata la nuova firma con DAZN e Sky

Nel giro di pochi anni, la trasmissione degli eventi sportivi è cambiata radicalmente in Italia, non senza polemiche. L’avvento di DAZN nel nostro Paese non è stato accolto, percepito e poi recensito nel migliore dei modi, a volte anche per problemi oggettivi del servizio.

Sky e Dazn, nuova firma dell'accordo
Nuovo accordo con DAZN per i diritti televisivi (LaPresse) – materasport24.it

A distanza di qualche anno, almeno sotto questo punto di vista, le cose sono migliorate, ma le polemiche non sono finite qui, anzi sono semplicemente cresciute per via dei continui aumenti di prezzi, sia per gli abbonamenti mensili, sia per quelli annuali che bisognerà pagare per avere visione della piattaforma di streaming.

Altri lamentano semplicemente il puzzle calcistico tra varie app e servizi per seguire la propria squadra del cuore in ogni evento. Certo, alle porte delle prossime Olimpiadi di Parigi 2024, che si terranno dal 26 luglio all’11 agosto, gli appassionati vorranno avere la miglior esperienza possibile per seguire gli appuntamenti in programma, soprattutto per quanto riguarda gli italiani. Un nuovo accordo potrebbe essere una svolta importante per molti abbonati.

Olimpiadi Parigi, Warner Bros. Discovery firma il nuovo accordo con Dazn

Era già successo con Sky e Timvision, ora è la volta di Dazn. Warner Bros. Discovery ha siglato un nuovo accordo che permetterà la trasmissione anche sulla piattaforma di streaming di sei nuovi canali tematici di Eurosport. Si tratterà di finestre interamente dedicate alle Olimpiadi di Parigi e resteranno attive 24 ore su 24, quindi 700 ore aggiuntive di diretta.

Sky e Dazn, nuova firma dell'accordo
Le Olimpiadi si terranno a Parigi a partire dal 26 luglio (LaPresse) – materasport24

Quest’accordo, quindi, è una notizia parecchio importante per le persone già abbonate e che non vorranno perdersi neanche un evento sportivo e ha scatenato anche la soddisfazione da parte degli altri ranghi di Dazn. Subito dopo l’accordo, infatti, è arrivato il commento di Stefano Azzi, il ceo della nota piattaforma di streaming.

Grazie alla nuova partnership strategica stretta con Warner Bros. Discovery, Dazn consolida il suo ampio catalogo di eventi sportivi premium, arricchendo con una programmazione mai vista prima, l’offerta per i propri abbonati che potranno vivere le imprese dei grandi atleti sportivi”, ha detto.

E ancora: “L’evento sportivo più importante dell’anno avrà ancora più visibilità. La decisione è quella di garantire tutta la diretta solo agli abbonati alla piattaforma streaming di casa Warner Bros. Discovery, che in Italia è Discovery plus“, ha concluso.

Impostazioni privacy