Sport in lutto, terribile tragedia: si è suicidato a 30 anni

La terribile tragedia ha colto tutti di sorpresa: venerdì si è ritirato dal torneo e sabato si è scoperto che si era tolto la vita

Era esploso nel 2017, quando, ancora giovanissimo, aveva vinto il Barbasol Championship. Sebbene fosse uno degli astri nascenti del golf internazionale, la sua carriera non è mai decollata come avrebbe potuto. Non perché non lo meritasse, ma perché il problema di alcolismo con cui ha iniziato troppo presto a fare i conti ha compromesso, per ovvie ragioni, la sua scalata al successo.

Golf, si è tolto la vita Grayson Murray
La terribile tragedia durante il torneo Charles Schwab Challenge (LaPresse) – Materasport24.it

Furono, quelli, tempi difficilissimi per Grayson Murray, che culminarono nell’esclusione dal PGA Tour e in un periodo in cui sfiorò addirittura la depressione. Una bestia che non ha mai sconfitto e che, nello scorso fine settimana, lo ha indotto a fare il gesto più estremo: il campione americano si è tolto la vita, mettendo fine alla sua sofferenza.

Nel weekend avrebbe dovuto gareggiare al torneo Charles Schwab Challenge, il più antico del calendario del PGA Tour, ma nella giornata di venerdì aveva annunciato la sua volontà di ritirarsi. Sabato pomeriggio l’orribile scoperta, confermata poi dalla famiglia il giorno dopo.

Il 30enne Murray aveva reso partecipi i suoi colleghi, che come lui si erano recati a Fort Worth, a Dallas, in occasione dell’attesissimo appuntamento, di non sentirsi troppo bene dopo le 16 buche del secondo turno di venerdì. Aveva quindi lasciato il Colonial Country Club, ma nessuno avrebbe mai potuto immaginare, ovviamente, cosa avrebbe fatto da lì a breve.

Tragedia nel mondo dello sport: si è tolto la vita

E dire che il campione sembrava stare meglio, da qualche tempo a questa parte. Nel 2023 aveva vinto due volte al Korn Ferry Tour e stava facendo di tutto per riconquistare il suo posto nel PGA Tour. Anche nel mese di gennaio si era distinto alle Hawaii, dove aveva vinto il tiolo del Sony Open sconfiggendo Byeong-hun An e Keegan Bradley in un playoff.

Golf, si è tolto la vita Grayson Murray
Grayson Murray aveva problemi con l’alcol e ha sfiorato la depressione (LaPresse) – Materasport24.it

Ecco perché la famiglia, com’è giusto che sia, e con essa il mondo dello sport, non riesce a farsene una ragione. “Abbiamo passato le ultime 24 ore cercando di venire a patti con il fatto che nostro figlio se n’è andato – c’è scritto nella lettera che i genitori di Murray hanno indirizzato all’organizzazione del PGA Tour – È surreale non solo doverlo ammettere a noi stessi, ma anche davanti al mondo. È un incubo a occhi aperti. Vorremmo ringraziare il PGA Tour e l’intero mondo del golf per il grande sostegno avuto… La vita non è sempre stata facile per Grayson e, sebbene si sia tolto la vita, sappiamo che ora riposa in pace”.

“Per favore, rispettate la nostra privacy mentre affrontiamo questa incredibile tragedia – hanno detto invece al commissario del torneo Jay Monahan, pregandolo di non interrompere le gare – Per favore onorate Grayson essendo gentili gli uni con gli altri. Se questa diventa la sua eredità, non potremmo chiedere altro. Grazie. Il torneo deve continuare“.

Impostazioni privacy