Dramma nel calcio, tifosi sconvolti: muore a soli 29 anni

Brutte notizie per gli amanti del calcio: se ne va a soli 29 anni un calciatore che aveva ancora molti sogni da realizzare

Un tremendo lutto ha sconvolto una comunità che crede ancora ai valori importanti e fondamentali del calcio. Se n’è andato un giovane calciatore di 29 anni che in nome di questo sport aveva lavorato tantissimo per disputare le competizioni dilettantistiche locali.

Dramma, muore a soli 29 anni
Dramma nel calcio dilettantistico (LaPresse) – Materaspor24.it

Quando un giovane atleta ci lascia, è sempre una notizia molto triste: non importa in che categoria giochi, per quale squadra offra le sue prestazioni. Morire a soli 29 anni è ingiusto e non dovrebbe mai accadere.

Purtroppo la comunità di Caserta è in queste ore in lutto per la scomparsa di un giovane calciatore del Poli Puglianello, società dilettantistica con sede nell’omonima cittadina della provincia di Benevento.

Poli Puglianello saluta Vitaliano Rossetti, giovane calciatore di 29 anni

La sfortuna ha contraddistinto purtroppo la giovane esistenza di Vitaliano Rossetti, chiamato dai suoi amici ‘Vito’, nato e cresciuto a Casola, frazione del comune di Caserta.

Vitaliano purtroppo ci ha lasciati dopo aver perso la sua personale battaglia contro un male incurabile, diventato fin troppo temibile persino per una persona abile e tenace come lui. A dare la notizia della sua prematura scomparsa è stata direttamente la famiglia, che è rimasta accanto a lui fino alla fine.

Vito viene descritto dai suoi conoscenti e familiari come un ragazzo semplice e alla mano, sempre sorridente nonostante il brutto periodo che stava attraversando.

Giocava da qualche anno con il Poli Puglianello, in passato aveva legato il suo nome ad altre realtà del casertano quali Marcianise e Casagiove. Poi non vanno dimenticate le sue esperienze con Sarnese, Aquile Rosanero, Virtus Goti e appunto Puglianello.

Muore il giovane Vitaliano Rossetti
Caserta in lutto per la morte di Vitaliano Rossetti (Ansa) – Materaspor24.it

Molto commovente è il saluto della sua squadra, diventata per lui nel corso degli ultimi mesi una sorta di seconda famiglia. Questo il messaggio della Poli Puglianello: “Vogliamo ricordarti come un grande giocatore ma soprattutto un grande uomo. Non ci hai mai fatto sentire la tua assenza e quando hai potuto sei venuto a Puglianello, nella tua squadra, nella tua famiglia”, scrive la società campana in ricordo del giovane.

“Non eravamo pronti a tutto ciò Vito, non lo eravamo affatto. E sicuramente non doveva andare così. Ti porteremo sempre con noi, ovunque noi andremo, il tuo nome riecheggerà nell’aria e tu dall’alto ci supporterai. Grazie di tutto Vito, non ti dimenticheremo mai”.

Impostazioni privacy